medici & salute  - l'informazione medica in Toscana - direttore: Fabrizio Lucarini - webmaster: Maddalena Delli
 

I capillari e la cellulite

prof. Antonio Bacci, chirurgo plastico e flebologoIn questa puntata affronteremo due argomenti che riguardano moltissime donne. Parleremo infatti dei capillari e della cellulite. Si tratta di alterazioni patologiche che fino a pochi anni fa venivano quasi ignorate dalla scienza medica ma che oggi si possono ormai considerare vere e proprie malattie. Per parlare di questi due temi siamo andati ad Arezzo all'Accademia Italiana di Flebologia e della Bellezza a trovare il suo presidente, il prof. Pier Antonio Bacci docente di Chirurgia Estetica.


I capillari
"Dai dati dell'ultimo congresso internazionale organizzato dal Collegio Italiano di Flebologia – ci spiega il prof. Pier Antonio Bacci - si osserva come una donna su tre ed un uomo su 10 soffrano di insufficienza venosa agli arti inferiori. Si osserva poi che, quasi il 70% delle donne fra i 18 ed 45 anni, presentano varici e capillari che non sono altro che delle piccole dilatazioni dei vasi venosi che sciupano l'aspetto estetico delle gambe. Queste dilatazioni – aggiunge – spesso sono la punta di un iceberg, un campanello di allarme che segnala una malattia delle vene". Per quanto riguarda le cure queste possono variare secondo il grado della malattia e i tipi di capillari e che prevedono interventi di microchirurgia, laser, la più recente luce pulsata, la termoterapia, l'ago elettrico fino ad arrivare alla scleroterapia. Si tratta di una delle tecniche più antiche, una terapia medica che permette di correggere le varici senza il bisturi. Consiste nell'iniettare particolari sostanze direttamente dentro le vene dilatate per ottenerne l'effetto di chiusura con mezzi chimici. "Questa tecnica – precisa il prof. Bacci – oggi sta vivendo una seconda giovinezza con la scoperta di una mousse che viene creata utilizzando due farmaci particolari che da due apposite siringhe passano da uno stato liquido ad uno cremoso. Il vantaggio di questa mousse – conclude - è che essendo più densa, si attacca meglio alle pareti interne delle vene soprattutto nelle parti più deformate offrendo notevoli miglioramenti".

La cellulite e il nuovo trattamento Endermologie®
Nell'era del "benessere" e dello "star bene" con se stessi, ci sono tanti metodi e tecniche della medicina che si propongono la cura di inestetismi come le varici, i capillari e la cellulite ritenuti non solo nemici della bellezza della donna, ma che possono essere considerati come vere e proprie malattie. Una delle nuove tecniche anticellulite è l'Endermologie®, il primo e unico trattamento anticellulite riconosciuto efficace dalla Food and Drug Administration (FDA) americana. L'Endermologie® è una vera rivoluzione nel campo della terapia fisica, sia nella sua concezione che nell'applicazione pratica, possibile grazie ad un'apparecchiatura brevettata che, utilizzando l'aria nelle fasi di aspirazione e compressione ritmica controllata, associata ad una testa di lavoro contenente due rulli che si muovono automaticamente, permette di stirare i tessuti ed eseguire manovre fisioterapiche. Un boom anche su internet: "cliccando" Endermologie appaiono ben 14.200 siti sui motori di ricerca Google, Altavista o Yahoo.

Come funziona l'Endermologie®
Durante i massaggi, di norma, le dita del fisioterapista eseguono manovre di palper-rouler caratterizzate da movimenti di compressione e rotazione tessutale, sfruttando poi il ritorno elastico del tessuto stesso. L'apparecchiatura brevettata LPG® Systems realizza gli stessi movimenti e operazioni eseguiti con le dita, ma in più consente di effettuare, contemporaneamente, una manovra essenziale consistente nello stiramento tissutale - senza "effetto vuoto" - realizzato grazie alla capacità di aspirazione dello strumento che, stirando il tessuto, nello stesso tempo lo ruota nelle direzioni desiderate. Si associano così più funzioni che producono l'effetto principale di stimolazione del metabolismo e della vascolarizzazione tissutale e, secondariamente, l'effetto di linfodrenaggio e depurazione dello stesso tessuto. Tali caratteristiche ampliano enormemente le possibilità del terapista. L'apparecchiatura prevede inoltre, nel suo altamente sofisticato software, la possibilità di eseguire, assieme a fasi di aspirazione-rotazione, delle fasi di "compressione-rotazione" o "compressione ritmica-rotazione" offrendo così al terapista un'infinita gamma di possibilità di interventi terapeutici finalizzati a varie patologie, a differenti tessuti o differenti fasi di una complessa patologia. Per esemplificare il concetto ci si può riferire alla cosiddetta cellulite, una malattia comprendente varie espressioni patologiche quali le zone di adiposità localizzata (culottes e ginocchia), le aree con imbibizioni di linfa ed altre con alterazioni vascolari o degenerative del tessuto di sostegno, spesso associate a ipotrofie del tessuto muscolare e a cedimenti cutanei.

Nei casi più gravi il chirurgo procederà all'eliminazione delle adiposità localizzate con la tecnica chirurgica di lipoplastica necessaria, quindi il terapista inizierà i suoi trattamenti eseguendo, con idonee manovre, un drenaggio linfatico. Successivamente si dedicherà, con le differenti possibilità di manovra offerte dall'apparecchiatura, al ripristino del metabolismo, della vascolarizzazione, del trofismo dei muscoli e della cute. E' chiara la grande possibilità operativa offerta dall'apparecchiatura LPG Systems, ma è provato che i risultati si ottengono grazie alla buona utilizzazione della stessa da parte del fisioterapista. E' necessario quindi che l'operatore addetto sia preparato. E' altrettanto essenziale una precisa diagnosi clinica per l'utilizzazione della terapia più adatta ad ogni patologia. Queste considerazioni hanno favorito l'avvio di un importante momento professionale: la formazione di una nuova équipe formata da medico estetico, chirurgo plastico e fisioterapista, particolarmente importante nei campi della flebolinfologia, della chirurgia plastica ed estetica e della medicina dello sport.

L'unione di due professionisti d'estrazione culturale elevata, finalizzata alla conquista della salute e della bellezza, è importante in considerazione che oggi la bellezza è un "lusso necessario". Bellezza significa armonia psicofisica: vivere a proprio agio con se stessi è un diritto di tutti ed è dovere del medico favorire il suo raggiungimento con metodiche assolutamente sperimentate e perfezionate.


Le indicazioni dell'Endermologie®

La metodica Endermologie®, messa a punto e brevettata dalla LPG Systems, non è certamente una panacea per tutti i mali ma rappresenta sicuramente una vera e propria rivoluzione nel campo della fisioterapia e della fisioterapia estetica. E' un vero e proprio trattamento - per questo richiede una diagnosi medica e clinica completa - e la sua esecuzione, standardizzata nei momenti principali, è adattabile per le differenti patologie. La metodica si pone come naturale complemento della medicina estetica e della chirurgia plastica ed estetica, nel trattamento delle forme di lipodistrofia e cellulite, nelle varie forme di edema e lipolinfedema, in medicina dello sport e, rappresenta un'importante novità, supportata da studi scientifici seri, nel campo della fisioterapia. Nel campo della cellulite l'esperienza è vastissima. Ai primi casi di quasi totale mancanza di risultati positivi, dovuti alla scarsa preparazione del terapista, si è sostituita una nutritissima casistica positiva legata all'introduzione (alla fine del 1997) di operatori preparati e opportunamente addestrati a questo tipo di terapia. Infatti, la metodologia Endermologie® della LPG Systems non è un massaggio ma un vero e proprio trattamento: ed è qui la grande differenza rispetto alla tradizionale preparazione del terapista. L'utilizzazione dell'apparecchiatura LPG Systems, infatti, non procura solo un massaggio linfodrenante ma consente di effettuare un trattamento molto più complesso, finalizzato al recupero metabolico. Di qui la necessità di una precisa e approfondita diagnosi clinica anche per una patologia localizzata. La conseguente formazione del gruppo di lavoro medico-fisioterapico ha enormemente ampliato le possibilità terapeutiche in una patologia poliedrica e difficile come la malattia cellulitica. E in alcune fasi è possibile mettere in pratica, in modo innovativo e concreto, le osservazioni già rilevate da molto tempo dalla Società Italiana di Medicina Estetica presieduta dal prof. Carlo A. Bartoletti.

Le ricerche del Co.S.I.R.E.
Il "Comitato Scientifico Italiano di Ricerca in Endermologie®", il Co.S.I.R.E., è costituito da specialisti ospedalieri e universitari nei diversi campi che interessano le affezioni del tessuto connettivo, e in particolare della P.E.F.S., la pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica comunemente detta cellulite. La creazione del Co.S.I.R.E. ha iniziato un processo strutturale a lungo termine che si estenderà ulteriormente su scala internazionale, se non addirittura mondiale. Essa rappresenta la volontà di realizzare, nel rispetto della metodologia convalidata internazionalmente, studi di ricerca di base e clinica di altissimo livello scientifico. Questi lavori di ricerca vertono sugli effetti psicologici e clinici della tecnica LPG, sia nel campo della Medicina Estetica, dell'Angio-Linfologia e della Chirurgia Plastica (relativi all'Endermologie®) che nelle diverse applicazioni terapeutiche (postumi cicatriziali, ustioni, linfedemi, etc.).

La cellulite da scoprire (riconoscerla per curarla)
copertina del libro "La cellulite da scoprire"E' l'ultimo volume monografico proposto da Pier Antonio Bacci, uno dei maggiori esperti italiani delle patologie estetiche delle gambe, consapevolmente convinto che libertà e bellezza siano strumenti "divini" per vivere la vita. Nell'epoca in cui l'attenzione è sempre più rivolta verso il corpo e la sua "esteticità", alcune alterazioni patologiche che fino a pochi decenni fa venivano quasi ignorate dalla scienza medica, sono diventate di estrema attualità. Tra gli inestetismi che possono essere considerati come vere e proprie malattie, le varici, i capillari e la cellulite oggi sono considerate le più temibili nemiche della bellezza e della grazia femminile. Nel pratico manuale, scritto per le donne, l'autore spiega chiaramente che cosa è la malattia varicosa e la cellulite, come si forma e come si previene, dimostrando che non esiste "una" cellulite ma tanti tipi di cellulite diverse e fornisce un utile vademecum per individuare la propria. Offre inoltre uno schema di diagnosi e illustra un preciso protocollo medico che permette di adattare le varie terapie alle singole forme di cellulite. In pratica il libro propone tutto quello che è necessario sapere per arrivare più facilmente alla risoluzione del problema.

"La Cellulite da scoprire" è edito dalla Alberti &. Editori,
Via Ristoro, 166 - 52100 Arezzo, tel. 0575.353532 – 28666, www.albertieditori.it
Il volume è in vendita in tutte le librerie al costo di € 15,00
ma può anche essere richiesto direttamente alla casa editrice.



prof. Antonio Bacci, chirurgo plastico e flebologoPier Antonio Bacci
, chirurgo plastico e flebologo, si è sempre interessato alle patologie estetiche delle gambe e del tessuto grasso, perfezionandosi nelle più importanti scuole sudamericane, americane ed europee. Insegna Chirurgia Estetica nella Scuola di Specializzazione in Chirurgia dell'Università di Siena, collabora con il Centro di Flebologia della stessa Università. E' autore di molti lavori e libri scientifici. Per il pubblico ha scritto "Prevenire varici e cellulite e Per camminare in bellezza". E' Presidente dell'Accademia Italiana di Flebologia e della Bellezza con sede ad Arezzo. E' responsabile del Centro di Medicina Estetica della Casa di Cura S. Chiara di Firenze e direttore scientifico dell'Andrews's Square Center di Milano.

Per saperne di più
Accademia Italiana di Flebologia e della Bellezza
Segreteria: tel. 0575.401993 – fax 0575.370666
Numero verde: 800.567.332
e.mail: baccipa@sisted.it

Mac Pharma, SkinRenu
Tel. 041.5841536, fax 041.5849861
www.macpharma.com
e-mail: info@macpharma.com
Mac Pharma, SkinRenu