medici & salute  - l'informazione medica in Toscana - direttore: Fabrizio Lucarini - webmaster: Maddalena Delli
 

I rischi di certi integratori dimagranti
A seguito delle nuove disposizioni emanate dal Ministero della Salute sugli abusi relativi alla commercializzazione di integratori dimagranti, pubblichiamo volentieri questo intervento del dott. Fabio Firenzuoli, direttore del Centro di Medicina Naturale dell'Ospedale di Empoli

dott. Fabio Firenzuoli, direttore del Centro di Medicina Naturale dell'Ospedale di EmpoliIl Centro di Medicina Naturale della Azienda USL 11 di Empoli giudica con particolare favore il provvedimento del Ministro Sirchia relativo alla richiesta di chiarimenti tecnico-scientifici e nuove disposizioni regolatorie per la commercializzazione di integratori dimagranti.

Numerosi infatti sono i prodotti pubblicizzati come miracolosi ma che di miracoloso non hanno niente. Esistono anche prodotti naturali di libera vendita che a nostro giudizio richiederebbero invece una ricettazione medica per la presenza di sostanze stimolanti il sistema nervoso centrale e l'apparato cardiovascolare, come caffeina, sinefrina, teobromina, yohimbina, dotate di possibili rischi di effetti collaterali ed interazioni farmacologiche, evidenziate dalla letteratura ma anche dalla esperienza clinica.

I rischi sono destinati ad aumentare per la facile reperibilità di certi prodotti, contenenti cocktail di queste sostanze, venduti attraverso Internet, palestre o discoteche, prodotti neppure adeguatamente controllati sotto il profilo della qualità e della sicurezza.

Da questi meritano essere distinti invece i veri integratori naturali che forniscono prevalentemente fibre, utile complemento di un regime dietetico ipocalorico controllato.


Dr. Fabio Firenzuoli
Direttore Centro di Medicina Naturale - Scuola di Fitoterapia clinica
Centro di Riferimento regionale per la Fitoterapia
Presidente Associazione Nazionale Medici Fitoterapeuti
Ospedale S. Giuseppe - Az. USL 11 – Empoli
f.firenzuoli@usl11.toscana.it
www.naturamedica.net